Tecnologia

Guida alla scelta dell’antifurto migliore

4814-antifurto

Evitare le intrusioni di malintenzionati mantenendo al sicuro il proprio patrimonio e i propri familiari è più semplice se si può contare su un antifurto di qualità e in grado di garantire gli standard di protezione più elevati. Il mercato in questo settore mette a disposizione un grande ventaglio di opportunità, con modelli che si differenziano gli uni dagli altri per le tecnologie utilizzate e, ovviamente, per i prezzi che li caratterizzano. Conoscere le proposte in commercio è fondamentale per avere la certezza di individuare la soluzione ottimale tra le tante marche antifurto casa disponibili.

Bentel

Uno dei brand più conosciuti in questo settore è di sicuro Bentel, che trova nella versatilità una delle caratteristiche peculiari dei propri prodotti. La centrale di un impianto Bentel può essere sempre configurata e personalizzata a seconda delle necessità individuali, mentre la tecnologia più moderna assicura la possibilità di una gestione da remoto, tramite le app che si possono scaricare sul telefono. Il kit Bentel Security è un modello senza fili all’avanguardia, ma molto apprezzati dai clienti sono anche i modelli che fanno parte della serie BW. Alcune delle funzioni più importanti sono quelle che prevengono la manomissione dei sensori e i sensori che avvertono in caso di rottura dei vetri.

Tecnoalarm

Anche Tecnoalarm è uno dei marchi storici quando si parla di antifurti nel nostro Paese. I prezzi convenienti rappresentano solo una delle tante ragioni per le quali vale la pena di affidarsi a questi impianti: il brand è impegnato anche nello sviluppo di soluzioni professionali, con sistemi di allarme che, a seconda dei casi, possono essere impiegati per le aree esterne, per gli ingressi o per le zone perimetrali. Trired Tecnoalarm, per esempio, è un antifurto che può essere collocato in un cortile, in un giardino o in qualsiasi altro ambiente esterno in cui vi sia bisogno di una protezione ottimale, inclusi i muri di cinta. Il punto di forza di tale opzione è rappresentato dalla tecnologia RDV, grazie a cui è possibile procedere a una verifica rapida dei vari impianti installati. Non mancano gli antifurti wireless, che si rivelano pratici e comodi per l’assenza di cablaggio.

Silentron

Proseguendo nella rassegna di nomi noti che caratterizzano il mercato degli impianti di allarme ci si imbatte in Silentron, il cui catalogo mette a disposizione una ricca ed eterogenea varietà di kit antifurto, pensati per essere personalizzati e adattati alle caratteristiche di ciascuna abitazione. Tali kit sono dotati, tra l’altro, di sistemi di monitoraggio tanto per gli ambienti esterni quanto per i locali interni. Un tipico prodotto Silentron comprende 4 sensori, una sirena per esterni, una centralina a doppia frequenza e un sensore volumetrico. Il Silentron 5500, in particolare, consente di usufruire di tre zone di allarme distinte, grazie a 99 ingressi radio.

Satel

Che si sia in cerca di antifurti wireless o di allarmi cablati, Satel è una delle aziende del settore che meritano di essere prese in considerazione con la massima attenzione. Tutti i prodotti sono dedicati al controllo degli accessi, e vi sono numerose proposte pensate per le aziende che sono attive nell’ambito della vigilanza. Il carattere innovativo degli impianti e la facilità di utilizzo che li contraddistingue sono le peculiarità più evidenti di questo brand.

Inim

Se si sceglie una centrale antifurto Inim, si beneficia delle potenzialità di un dispositivo che permette di gestire fino a 5 terminali differenti via radio o con fili. Un esempio tra i tanti è quello che viene offerto dalla centrale Smart Living 505, che è in grado di gestire 5 aree ma, soprattutto, riesce a memorizzare fino a 500 eventi diversi. I codici impostati per la sicurezza sono indispensabili per autenticare gli accessi.

Le altre proposte del mercato

  • Dando uno sguardo alle alternative che vengono proposte dal mercato non si può fare a meno di menzionare il servizio Internet di CasaSicura, che mette a disposizione kit che sono già configurati e che, quindi, sono pronti per essere utilizzati. Tali kit possono essere integrati, in caso di necessità, con altri prodotti: si può approfittare del fatto che le varie centraline siano compatibili le une con le altre. Non c’è bisogno di essere esperti nel settore per riuscire a installare questi kit, che funzionano senza fili e, dunque, non comportano opere di muratura. Da non trascurare, poi, sono i prodotti di Vimar, a cominciare da By-Alarm, un impianto che permette di gestire fino a 64 zone e che può essere collegato con la centrale operativa di un istituto di vigilanza.

Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *